Home  >>>  Servizi  >>>  Formazione  >>>  Competenze trasversali  >>> 

Pensiero laterale e cambiamento

Pensiero laterale e cambiamento

 

DESTINATARI

Chiunque in azienda debba affrontare fasi di cambiamento e voglia migliorare la propria flessibilità mentale.

 

DESCRIZIONE

Oggi più che mai ci si richiede di cambiare, di essere flessibili, e resilienti. Per questo il legame tra gestione del cambiamento e pensiero laterale e imprescindibile. La prima giornata dedicata alla comprensione del cambiamento come processo che impatta sulla cultura organizzativa, ma anche sulle persone che ne fanno parte, mira ad esplorare le dinamiche e le reazioni più consuete ai processi di cambiamento proponendo una lettura per fasi (il SARAH model). Verrà fatto ampio utilizzo del cinema formativo e della metodologia narrativa, nonché studies cases per semplificare i contenuti. La seconda parte del corso è invece dedicata ad un tool pratico: il pensiero laterale grandissimo alleato nelle situazioni di cambiamento lavorativo e personale. Con il termine pensiero laterale, coniato dallo psicologo maltese Edward De Bono, si intende una modalità di risoluzione di problemi logici che prevede un approccio indiretto ovvero l’osservazione del problema da diverse angolazioni, contrapposta alla tradizionale modalità che prevede concentrazione su una soluzione diretta al problema. La seconda parte del corso è quindi un laboratorio di applicazione ed esercizio del pensiero laterale attraverso il metodo dei “6 cappelli per pensare”.

 

CONTENUTI

  • Il Cambiamento e le sue fasi: SARAH model
  • Approcci individuali al cambiamento
  • Le resistenze al cambiamento
  • Pensiero laterale e cambiamento
  • I 6 cappelli per pensare
  • La flessibilità e la resilienza
  • Laboratorio di pensiero laterale applicato al cambiamento

 

DURATA: 2 giorni